Il solaio Green Code Klimadecke

durante il raffrescamento.

Climatizzato – fresco, ma senza aria fredda.

Nella stagione calda, il sistema solaio Green Code viene facilmente convertito sfruttando comunque sempre il principio dell’irraggiamento termico: nelle tubazioni integrate nel solaio infatti viene fatta scorrere acqua fredda. L’irraggiamento termico proveniente dal locale – calore irradiato dalle pareti, dal pavimento, dei mobili e anche dalle persone – e l’aria calda che sale verso l’alto riscaldano il soffitto. L’acqua che circola nei tubi assorbe il calore, cede l’energia termica e l’acqua fredda affluisce.

Il risultato: tutto il locale si raffresca, tutti gli oggetti nel locale cedono la loro energia al soffitto, si raffreddano e possono ora assorbire in maggiore misura il calore irradiato dalle persone. Questo processo viene percepito come gradevole, perché il nostro ambiente si raffresca in maniera tangibile. Sudiamo di meno perché il calore del corpo in eccesso viene ceduto maggiormente mediante irraggiamento e in minor misura sotto forma di evaporazione. La temperatura ambiente percepita è minore di circa 2–3 ºC rispetto alla temperatura misurata dell’aria, ottenendo quindi il clima abitativo benessere perfetto.

Ultilizzare l’energia solare in maniera passiva.

Chi pensa in maniera sostenibile in modo coerente, può utilizzare il calore perduto risultante con una pompa di calore per il riscaldamento dell’acqua sanitaria – un modo molto intelligente per utilizzare l’energia solare in maniera passiva.

mehr;

La struttura del solaio Green Code

durante il raffrescamento.

greencode_pin_s
 Scopri qua tutti gli elementi del solaio a raffrescamento Green Code.

Il solaio a raffrescamento Green Code

  • Brevi tempi di reazione grazie all‘installazione delle serpentine vicino alla superficie
  • Ciascun locale, anche singole zone, regolabili separatamente
  • Risparmio di energia, in quanto la temperatura ambiente benessere percepita è maggiore di circa 2–3 °C (ad es. 26 °C anziché 24 °C)
  • Maggiori temperature di mandata, in quanto il 100% della superficie del solaio è attiva – la superficie raffrescante non è ostacolata (nascosta) dal mobilio o dal rivestimento del pavimento
  • Elevatissima capacità di raffreddamento grazie alla combinazione di solaio e sistema parete Greencode
  • Il calore perduto può essere riutilizzato

Dati tecnici

  • Capacità di raffreddamento* 74,10 W/m² in conformità alla norma UNI EN 1264-2 | ∆t 10K. Prestazioni maggiori (fio ad oltre i 90 W/m²) possono essere raggiunte a seconda della forma costruttiva, della scelta dei materiali, della distanza tra i tubi, della temperatura del sistema e del ∆t rispetto alla temperatura ambiente (anche operativa) e/o in presenza di carichi asimmetrici (ad es. nel caso delle facciate in vetro).
  • Percentuale di superficie attiva: 100%
  • Tempo di reazione a partire da circa 15 min
*Nota: nel dimensionamento dei sistemi di raffrescamento a soffitto occorre rispettare le avvertenze delle norme UNI EN 1264-3 e UNI EN ISO 7730. La Parte 5 della UNI EN 1264 illustra le resistenze supplementari alla convezione termica spontanea. Siamo a vostra completa disposizione per i calcoli.

Ulteriori temi Green Code elementi di costruzione: